Quanto tempo è il periodo comune di incubazione a freddo?

Un freddo è un’infezione respiratoria superiore causata da un virus chiamato rhinovirus. Il periodo comune di incubazione a freddo varia notevolmente da una persona all’altra. I sintomi possono apparire in poche ore o fino a 10 giorni dopo l’esposizione. Il periodo di incubazione medio è di uno a tre giorni. I farmaci non influenzano l’incubazione di un freddo, né lo sradicano, a meno che non siano accompagnati da un’infezione batterica.

Gli scienziati ritengono che siano presenti più di 100 variazioni di rhinovirus nelle popolazioni umane. Alcune stime su più di 200 tipi di virus. Il più comune è il virus della corona, anche se adenovirus, echovirus, enterovirus e virus respiratorio sincici sono comuni. Ognuno di questi virus provoca sintomi diversi e la gravità dell’infezione e richiedono diversi periodi di incubazione.

L’ampiezza dei tipi di virus rende difficile individuare un esatto periodo di incubazione comune a freddo. Ogni variazione di rhinovirus presenta diversi sintomi in gradi diversi. Alcuni virus sono aggressivi, causando un breve periodo di incubazione a freddo. Altri virus sono meno aggressivi, prendendo più tempo prima dei sintomi rivelatori come una forte tosse, congestione o febbre.

La funzione del sistema immunitario individuale è anche un fattore nell’incubazione del freddo comune. Una persona esposta a un virus freddo potrebbe provare positivi per l’infezione senza presentare sintomi per diversi giorni. Altri individui iniziano a starnutire, tossire o eseguire una febbre in meno di 24 ore. Lo stesso individuo può sperimentare diversi periodi di incubazione, a seconda della condizione del suo sistema immunitario al momento dell’esposizione e del tipo di virus coinvolto.

Oltre a influenzare l’incubazione comune a freddo, il tipo di virus e la funzione del sistema immunitario anche contribuiscono alla durata e alla gravità di un raffreddore. Il freddo medio dura una o due settimane. I sintomi iniziano in genere con un naso che cola o congestione lieve, mal di gola o tosse leggeri. Mentre il freddo progredisce, il dolore muscolare e del corpo, la febbre e la stanchezza diventano sintomi importanti. La congestione, i sintomi di tosse e mal di gola aumentano nella gravità.

Una persona o un bambino facilmente cattura un raffreddore da altri, non importa il virus specifico in questione. Semplicemente respirando germi in aria o toccando superfici contaminate intorno ad un’altra persona che ha un raffreddore presenta l’opportunità di esposizione. Oltre l’incubazione fredda comune e la durata dell’infezione, la domanda più comune per quanto riguarda i raffreddori è quanto tempo una persona è contagiosa. Gli esperti stimano che una persona infetta è più contagiosa durante le prime 72 ore. Dopo la prima settimana è presente un piccolo rischio di diffusione dell’infezione.