Quanto efficace è il triamcinolone per l’acne?

Triamcinolone per l’acne è efficace nel trattamento di gravi casi di acne cistica, diminuendo il processo di infiammazione e deflando il nodulo che si forma più sotto la pelle. Questo farmaco iniettato è conosciuto come un corticosteroide intralesionale, il che significa che un dosaggio di triamcinolone viene somministrato ad ogni singola lesione alla volta. I dermatologi di solito consigliano il triamcinolone per il trattamento dell’acne che non migliora notevolmente da trattamenti come farmaci orali o creme topiche. Questi professionisti della salute della pelle spesso riferiscono che la sicurezza del triamcinolone dipende dalla forza di dosaggio poiché dosi più elevate possono venire con effetti collaterali insieme all’efficacia del farmaco.

L’iniezione di triamcinolone per l’acne è tipicamente eseguita in un ufficio dermatologo o clinica in un tempo relativamente breve per appuntamento. Il dermatologo inserisce l’ago opportunamente dimensionato in un nodulo d’acne infiammato finché l’ago non incontra resistenza dalla cisti sottocutanea. Questi tipi di cisti si formano quando l’infezione batterica associata innesca le difese naturali del sistema immunitario del corpo. Se una di queste cisti si rompe improvvisamente, le cellule circostanti della pelle possono spesso danneggiarsi e causare una cicatrice visibile dell’acne. Una dose controllata di triamcinolone iniettato provoca la sgonfia lentamente di circa tre o cinque giorni con una minore rischio di cicatrici.

La dose media di triamcinolone per l’acne è di circa 2,5 mg (pari a 2,500 mcg) e la maggior parte dei dermatologi somministra un dosaggio più elevato per i casi più gravi di acne cistica. Prima di ricevere questo tipo di trattamento di acne, i pazienti sono solitamente tenuti a fornire alcune informazioni sulle loro precedenti storie mediche per evitare il rischio di interazioni farmacologiche con triamcinolone. I pazienti affetti da acne che assumono farmaci per condizioni quali la pressione alta, il diabete, i disturbi della tiroide o la funzionalità epatica ridotta non sono generalmente candidati efficaci per le iniezioni di triamcinolone per l’acne. Questo farmaco non è considerato sicuro per le donne che potrebbero rimanere incinte nel prossimo futuro.

Alcuni degli effetti collaterali più comuni di triamcinolone includono un sistema immunitario temporaneamente indebolito e mal di testa a breve termine o irritazioni della gola. I dermatologi che eseguono questo trattamento solitamente consigliano ai loro pazienti di evitare l’esposizione alle infezioni quando possibile. Queste misure preventive solitamente comportano un normale lavaggio a mano e mantenendo una distanza da altre persone che possono avere freddo o virus influenzali. Anche le persone che ricevono iniezioni di triamcinolone non sono considerate candidati per vaccinazioni contro l’influenza finché non hanno interrotto il trattamento per almeno alcune settimane. Questo tipo di immunizzazione può talvolta rendere notevolmente peggiori gli effetti collaterali del triamcinolone.