Quanto è preciso un test di gravidanza dopo l’ivf?

L’esattezza di un test di gravidanza dopo la fecondazione in vitro (IVF) dipenderà dal tipo di integratori ormonali e dai farmaci somministrati durante il corso del trattamento. Molte donne riceveranno iniezioni di gonadotropina corionica umana (Hcg) per aiutare a sostenere qualsiasi conseguente gravidanza, e ciò potrebbe causare risultati imprecisi. Questo perché Hcg è lo stesso ormone prodotto da un embrione in via di sviluppo ed è quello rilevato dalla maggior parte dei test di gravidanza per dare un risultato positivo. Le iniezioni artificiali di Hcg potrebbero portare ad un falso positivo.

Nelle donne che ricevono Hcg durante il corso del trattamento, un test di gravidanza dopo l’IVF non può essere accurato se non sono effettivamente incinte. Un test di gravidanza a casa potrebbe raccogliere gli ormoni artificiali e dare un risultato positivo anche nelle donne che non sono incinte. Le donne che sono in realtà incinte, però, riceveranno un risultato accurato. Come regola generale, è consigliabile attendere 24 ore dopo ogni 1.000 unità di Hcg somministrate durante il trattamento. Dopo questo periodo, un test di gravidanza dovrebbe essere accurato, anche se ogni donna dovrebbe discutere il protocollo di prova con il suo medico.

Le donne che non ricevono l’Hcg durante i trattamenti possono produrre gli stessi livelli di precisione di qualsiasi altra donna quando prendono un test di gravidanza dopo l’IVF. La maggior parte dei test di gravidanza in casa sono circa 99% accurate quando prese un giorno dopo un periodo mestruale mancato. Quando prese in precedenza, è possibile ottenere un falso risultato negativo perché Hcg non può essere presente in quantità sufficienti per un test standard da rilevare in quel momento. Ogni tipo e marca di test possono avere una propria classificazione di sensibilità, quindi le donne sono incoraggiate a ricercare il tipo che utilizzeranno.

Nessun test di gravidanza dovrebbe essere letto dopo che è passato dieci minuti. Anche se raramente, i falsi positivi sono noti per apparire una volta che il periodo di prova è scaduto. Tutte le linee che appaiono dopo dieci minuti sono chiamate linee di evaporazione e sono il risultato dell’umidità che evapora dalla striscia di prova in cui sarebbe stato visualizzato un risultato positivo.

Per la maggior parte delle volte, le donne saranno invitate a fare una prova di gravidanza dopo l’IVF in un ufficio del medico o nella clinica di fertilità per garantire i risultati più accurati. Le prove prive di errori potrebbero influenzare il risultato. Sotto l’atmosfera controllata di una clinica, i risultati possono essere più precisi. I test di sangue che provano il livello esatto di Hcg nel sistema di una donna sono i più accurati e sono giusti quasi il 100% del tempo.

Se un test di gravidanza dopo l’IVF è negativo, ma nessun periodo mestruale viene dopo diverse settimane, può essere somministrata una seconda prova. I falsi negativi sono abbastanza comuni quando si usano test di urina e sono solitamente il risultato di test troppo presto. Può anche essere eseguita un’ecografia per cercare di individuare una gravidanza potenziale o determinare quali altri fattori potrebbero prevenire l’inizio di un periodo.