Quanto è efficace la lisina per l’acne?

Prendere la lisina per l’acne non è un trattamento o terapia comune, ma ha dimostrato successo per alcuni pazienti affetti da acne. La lisina è uno degli aminoacidi essenziali per il corpo, ma perché non è prodotto dal corpo, deve essere consumato. Alcune persone preferiscono ottenere la loro assunzione di lisina dalle fonti di cibo mentre altri trovano integratori più convenienti. Gli amminoacidi sono i blocchi di base delle proteine ​​e la proteina è un fattore importante nella guarigione della pelle. L’uso di lisina per acne funziona per alcune persone, ma ha l’effetto opposto per gli altri.

Il ruolo principale della lisina è la formazione di collagene e la riparazione dei tessuti, probabilmente perché può essere efficace per l’acne. L’aminoacido viene solitamente prescritto o raccomandato come un trattamento per le infezioni virali come le feci fredde, le herpes e l’herpes. L’effetto della lisina sull’acne è stato notato da persone che assumono integratori per queste condizioni che hanno visto la loro acne chiaramente allo stesso tempo. Altre persone, tuttavia, hanno visto esattamente opposto e sperimentato epidemie aumentate di acne durante l’assunzione di integratori di lisina. La ricerca ha sostenuto che la lisina può avere un effetto benefico sulla pelle, ma alcune persone possono essere più sensibili al ruolo che la lisina gioca nel mantenimento degli ormoni e dei livelli enzimatici.

Per alcuni utenti di lisina per l’acne, sembra essere efficace nel breve periodo, ma poi l’acne torna su di nuovo. Poiché la lisina è parte integrante della riparazione dei tessuti, promuove la guarigione di pelle sfregiata e malsana. Questo effetto può essere solo temporaneo poiché le cause dell’acne non sono state trattate, solo i sintomi. Potrebbe anche essere che prendere la lisina per l’acne o per l’herpes nel lungo periodo può esaurire i livelli della vitamina B6 e un segno di carenza di B6 è l’infiammazione cutanea.

Ci sono 21 aminoacidi, tutti necessari per la salute ottimale, ma di quelli, solo otto non sono sintetizzati nel corpo e quindi devono essere forniti nella dieta, sono chiamati “aminoacidi” essenziali. La lisina è una di queste. Si trova in alcune carni, pesce, verdure, prodotti lattiero-caseari e legumi. La maggior parte delle persone che seguono una dieta sana acquista abbastanza lisina dai cibi che mangiano e si raccomanda che i malati di freddo provano ad aumentare le loro fonti dietetiche di lisina prima di assumere integratori. Gli integratori di lisina sono generalmente considerati sicuri e privi di effetti collaterali, ma l’assunzione eccessiva di lisina può contribuire alla formazione di calcoli biliari.