Nel nuoto, qual è l’ictus della farfalla?

Uno dei diversi tratti utilizzati nel nuoto, in particolare nel nuoto concorrenziale, l’ictus della farfalla è una variante del petto e è uno dei colpi più potenti da osservare e molto impegnativo fisicamente. La corsa a farfalla è essenzialmente un movimento sincronico di entrambi i bracci e le gambe. Gli allenatori di nuoto abbattono questo tratto in tre parti separate: la spinta, il tiro e il recupero. Durante la corsa della farfalla, le braccia si muovono contemporaneamente e le gambe si impegnano nel calcio dei delfini. La respirazione è un’altra componente importante della corsa a farfalla, in quanto vi è solo una piccola finestra per catturare un respiro.

Durante il colpo di farfalla le braccia si muovono costantemente. Il movimento del braccio iniziale è simile alla corsa del seno, con le mani e le palme rivolte verso l’esterno. Quindi le braccia si muovono in una posizione Y davanti al corpo per “catturare” l’acqua e impostare il tiro. La spinta viene quando le palme sono rivolte rivolte all’indietro mentre le braccia si muovono sotto. Le braccia sostanzialmente completano un semicerchio, sollevandosi leggermente dall’acqua davanti al corpo e terminando sotto e verso il lato del corpo.

Il movimento della gamba coinvolto nel tratto della farfalla è anche sincrono. Con i piedi che si toccano l’un l’altro, le gambe si muovono insieme, piegando al ginocchio per puntare verso l’alto e poi di nuovo in vita per puntare verso il basso. Il movimento kicking aiuta a spingere il nuotatore, aggiungendo la giusta quantità di spinta al momento giusto.

La tecnica di respirazione usata durante la corsa a farfalla richiede la stessa sincronicità dei movimenti del braccio e della gamba. La testa rompe la superficie dell’acqua per inalare, ma il respiro è temporizzato con la porzione della corsa in cui le braccia pressano contro la superficie dell’acqua e brevemente sollevano il corpo naturalmente. I nuotatori competitivi in ​​genere respirano ogni altro tratto per mantenere slancio e capitalizzare sulla velocità.

Il colpo di farfalla può essere difficile da imparare e ancora più difficile da padroneggiare, ma per i nuotatori ricreativi è un grande allenamento completo. I nuotatori ricreativi non devono preoccuparsi della loro velocità o forma e quindi possono generalmente trarre vantaggio dalla semplice prestazione fisica senza la necessità di perfezionare i movimenti del corpo e dei corpi sincroni.

Per i nuotatori competitivi, gli allenatori di nuoto hanno il proprio modo individuale di insegnare il colpo e aiutare il nuotatore perfetto. Ci sono naturalmente piccole variazioni di questo colpo, a seconda delle forze naturali e delle abilità naturali del nuotatore, che possono aiutare il nuotatore a risparmiare energia e ad aumentare la velocità. Per il nuoto ricreativo, una classe di nuoto avanzato insegnerà le basi del tratto della farfalla per l’uso in una vasca da ginnastica come fonte di esercizio.