Come posso trattare un polso bruciato?

Può verificarsi un polso bruciato per diversi motivi, tra cui contusioni, fratture del polso, distorsioni, tendiniti e dislocazione. Il trattamento dipende dalla causa del danno e dalla gravità, ma generalmente segue linee guida simili. Per le macchie lievi, la zona deve essere riposata, elevata e fredda. Bendaggi, avvolgimenti o bande di supporto possono essere utilizzati per proteggere l’area, e possono essere adottati farmaci antinfiammatori per controllare il dolore e il gonfiore. In alcuni casi può essere raccomandata una terapia fisica o professionale.

Prima di trattare un polso bruciato la possibilità di frattura dovrebbe essere esclusa, poiché una frattura del polso richiederebbe un trattamento e un collaudo specialistico. Qualsiasi lesione deve essere trattata al più presto per ridurre al minimo il dolore e il gonfiore. Il polso dovrebbe essere sollevato al di sopra del livello del cuore e avvolto in una compressa a freddo. Il ghiaccio deve essere lasciato rimanere per circa 20 minuti prima di essere rimosso e può essere posto sul polso bruciato almeno tre volte al giorno. Dopo i primi giorni successivi alla lesione, un compresso caldo può fornire un sollievo dal dolore.

Per mantenere la zona protetta e immobile durante la guarigione, può essere utilizzato un bendaggio, un involucro o una fionda. Il polso deve essere avvolto strettamente ma comodamente con un involucro elastico e traspirante. Per le contusioni più gravi, una fionda può fornire una posizione più comoda per il braccio. Le cinghie non devono essere indossate continuamente per più di 10-14 giorni poiché aumenta il rischio di sviluppare una spalla congelata a causa della mancanza di movimento. Sono disponibili anche i braccetti da polso per uso professionale, ma questi possono consentire un movimento troppo elevato per la fase iniziale di guarigione e devono essere adatti per essere efficaci.

Per i gonfiori da lieve a moderato e dolore causati da un polso bruciato, si possono assumere farmaci antiinfiammatori non steroidei, come naproxen e ibuprofene. Tutte le domande relative a farmaci dovrebbero essere rivolte a un farmacista oa un medico e la medicina non deve essere utilizzata per più di una settimana senza richiedere il parere di un medico qualificato. Può essere necessaria una terapia fisica o professionale per ridurre l’infiammazione e dimostrare esercizi di portata, movimento e resistenza. Modalità che includono cera di paraffina, ecografia, ghiaccio, calore e idromassaggi possono essere utilizzati per ridurre il gonfiore e il dolore.

Più spesso, le contusioni sul polso sono causate da contusioni dopo che l’area viene bombardata o bussata contro un oggetto duro. Avversità acute o tendiniti da sovraesecuzione o uso eccessivo della zona possono anche provocare delle macchinazioni e gonfiori. Il bruciare dovrebbe risolvere entro due settimane. In caso contrario, è necessario cercare il consiglio di un medico per escludere eventuali problemi di base.