Come faccio ad usare amoxicillina per un ascesso dei denti?

L’amoxicillina è prescritta in una varietà di forme – come capsule, sospensioni liquide o iniezioni – per il trattamento di infezioni da ascesso ai denti. L’amoxicillina della droga deriva dalla penicillina, un forte antibiotico per il trattamento delle infezioni batteriche. Solo medici addestrati possono prescrivere amoxicillina per un ascesso dei denti. Il farmaco viene generalmente assunto in un corso di giorni a intervalli regolari e a dosi adatte al peso del paziente.

L’ascesso del dente è un’infezione batterica dei tubi smaltiti del dente. Il decadimento del dente può causare facilmente un ascesso, garantendo un immediato ciclo di amoxicillina. Permettendo di persistere l’infezione senza intervento antibiotico può portare a gravi problemi di salute, come ad esempio le infezioni delle strutture ossee adiacenti.

L’amoxicillina funziona bene con un livello costante di antibiotici all’interno del corpo umano. I medici richiedono comunemente un paziente ad assumere l’antibiotico su base costante, come ogni 12 ore, per un certo numero di giorni. Le infezioni gravi richiedono dosi più elevate di farmaci a intervalli di tempo più frequenti, come i 7 ai 10 giorni, in base alla diagnosi del medico. Malattie meno severe possono richiedere solo pochi giorni di uso di stupefacenti.

La quantità di dosaggio si basa anche sul peso del paziente. La durata del trattamento con amoxicillina e la resistenza al farmaco deve essere adeguata alla dimensione del paziente, dai neonati agli adulti in sovrappeso. Gli adulti possono assumere comunemente una forma orale di amoxicillina per un ascesso del dente, ma un neonato o un piccolo bambino può richiedere una iniezione o una forma di compressione masticabile del farmaco.

Alcuni pazienti possono dimenticare di prendere l’amoxicillina per un ascesso del dente. Una volta che il paziente ricorda la dose dimenticata, i medici suggeriscono di prenderlo al più presto. Tuttavia, nei casi in cui il paziente si avvicina al successivo tempo di dosaggio, tuttavia, la dose scoperata deve essere omessa. L’eccessiva quantità di amoxicillina nel corpo può causare effetti collaterali scomodi, come la nausea.

La prescrizione di amoxicillina può rendere il paziente molto meglio prima di completare il corso di trattamento. L’ascesso del dente può smettere di pulsare e apparire visivamente normale. Anche se possono sentirsi meglio, i pazienti dovrebbero terminare l’amoxicillina prescritta, a meno che il medico non dirige altrimenti. I batteri dell’infezione possono ancora essere attivi nell’area degli ascessi. Completare la serie di farmaci antibiotici assicurerà che tutte le cellule batteriche siano distrutte, impedendo una ricorrenza delle malattie.

Tutti i pazienti che hanno reazioni allergiche a penicillina o farmaci derivanti da penicillina dovrebbero avvisare il medico prima di prendere qualsiasi amoxicillina per un ascesso del dente. Effetti gravi possono verificarsi da una reazione allergica indotta da farmaci, come il vomito o la rottura secca. Un medico può trovare un farmaco alternativo non-penicillina per il trattamento dell’infezione batterica.