Come faccio a trattare un dito rotto?

Un dito rotto può essere doloroso e frustrante, rendendo una persona molto consapevole di quanto spesso le dita vengono spostate anche per i più piccoli compiti. Se hai bisogno di trattare un dito rotto e non avere accesso immediato alle cure mediche, legare o legare a un dito non rotto con bastoncini di qualche tipo all’esterno dei due, creando una sporgenza improvvisata e immobilizzante. Quindi utilizzare un pacchetto di ghiaccio e un anti-dolore contro il contatore per mantenere il gonfiore sulla strada per un medico.

Lasciare un anello su un dito rotto potrebbe causare complicazioni circolanti gravi in ​​seguito, bloccando il flusso sanguigno mentre il gonfiore si intensifica. A meno che non vi siano danni aggiuntivi, come la carne bruciata o la pressione crea troppi dolori, rimuovete eventuali anelli da un dito che potrebbe essere interrotto al più presto. L’olio da cucina può essere utilizzato per aiutarlo a scivolare più facilmente.

È importante mantenere un dito rotto il più possibile immobilizzato, protetto da qualsiasi movimento. L’applicazione di una dita di dita è spesso il modo più sicuro e più pratico per realizzare questo. Le bobine di barretta possono essere fatte usando tutto ciò che è utile – due bastoncini di Popsicle® e un nastro adesivo, due bastoncini dalla cucina e una corda o due sottili ma robusti ramoscelli e alcuni filati funzionano bene. I due bastoni sono quindi legati saldamente all’esterno delle dita, abbastanza stretti da impedire che le dita si muovano, ma non così strette che la circolazione è bloccata.

Se in dubbio, i professionisti medici quasi tutti d’accordo: avvolgere il dito e lasciare che un raggi X sia il giudice. Un dito rotto in genere creerà un dolore palpitante che è impossibile ignorare, in particolare quando si muove in qualsiasi modo. Anche una forma di disfiguring sarà spesso evidente, insieme a un rigonfiamento immediato del sito.

È meglio lasciare che un professionista medico decida il corretto trattamento appena possibile. Quello che sembra un dito rotto potrebbe essere un marmellata, una distorsione, o un danno più grave di legamenti e un diverso tipo di trattamento sarà necessario per ciascuno.

L’uso di farmaci anti-infiammatori come l’aspirina o l’ibuprofene può aiutare a ridurre al minimo l’infiammazione fino a quando un professionista medico può prescrivere qualcosa di più forte. Limitare il grado di gonfiamento renderà più facile per il medico o per un altro professionista sanitario impostare l’osso rotto perfettamente diritto. Ciò riduce le probabilità che la guarigione ossea sia storta.

Un pacchetto di ghiaccio può spesso aiutare altrettanto a ridurre il gonfiore e il dolore sulla strada per il fornitore di assistenza sanitaria. Non applicare il ghiaccio direttamente sul dito o sulla mano, in quanto ciò può danneggiare la pelle. Invece, metti un po ‘di ghiaccio all’interno di una borsa freezer, che può poi andare all’interno di un asciugamano.

Il dito dovrebbe essere elevato sopra il cuore per limitare ulteriormente il flusso di sangue e gonfiarsi prima e dopo che una stecca permanente possa essere applicata. Questo, a sua volta, dovrebbe ridurre il dolore palpitante. Se la fine del dito è rotta, il sangue può raccogliere sotto l’unghia. Questo può essere sollevato un po ‘elevando la mano, ma un professionista medico può fuori se provoca dolore.

In molti casi, una rottura relativamente semplice sarà trattata con una stecca permanente. Una volta che un medico ha esaminato e posizionato il dito rotto, se necessario, è possibile utilizzare una fessura su misura per il dito durante il periodo di recupero. Questo darà al dito le migliori possibilità di guarigione dritto. Se necessario, il fornitore di assistenza sanitaria può prescrivere farmaci per il dolore, nonché istruire come pulire correttamente il dito e sostituire eventuali medicazioni.

Quando la rottura è più grave, può essere necessaria una chirurgia per risolvere il problema. Questo potrebbe comportare un chirurgo che inserisce fili o piatti nel dito per tenere insieme le ossa e assicurarsi che si curano correttamente. A seconda del dispositivo utilizzato, possono essere lasciati in modo permanente o, nel caso di un tipo speciale di filo chiamato un filo Kirschner, rimosso dopo che le ossa sono state guarite. Le interruzioni complicate possono essere necessarie fissazioni esterne, ossia le aste metalliche che vengono inserite nel dito, quindi attaccate al di fuori del corpo ad una piastra che tiene le ossa in posizione.

Rispetto ad altre ossa, un dito rotto può guarire in un periodo relativamente breve, se vengono intraprese azioni per bloccarla rapidamente e richiedere immediata assistenza medica. In genere, il dito si guarisce in un paio di settimane, anche se può richiedere un po ‘più a lungo in caso di una rottura complicata. Se un dito rotto non sembra essere guarito, o c’è più dolore o infiammazione rispetto al previsto, i pazienti devono avvertire immediatamente un medico.

Se non è in grado di spaccare il dito o di arrivare rapidamente in un ospedale, è possibile che la lesione non si guari correttamente. La lesione richiede solitamente più tempo per guarire ed è probabile che continui ad essere estremamente doloroso e rigido. Questo può rendere molto difficile utilizzare il dito – e probabilmente l’intera mano – normalmente. Un dito non impostato probabilmente guarisce storto, il che può rendere difficile cogliere e trattenere oggetti strettamente o senza dolore.

È anche possibile che una rottura non trattata non si guari affatto e quindi continui ad essere dolorosa e non realmente utilizzabile. L’osso potrebbe anche diventare infetto. Se ciò accade, potrebbero essere necessari antibiotici e persino la chirurgia per impedire che l’infezione si diffonda in altre parti del corpo.